Il percorso evolutivo cominciato molto tempo fa ha fatto sì che oggi l’olivicoltura sarda, a tutti i livelli, si presenti in condizioni di eccellenza. Un formidabile lavoro di ricerca ed assistenza tecnica con personale capace e motivato e con operatori recettivi rende la regione una delle aree più vocate dell’olivicoltura nazionale.
La DOP Sardegna, comprende tutto il territorio regionale; molte sono le produzioni fortemente legate alle varietà autoctone, fra cui ricordiamo la Bosana, la Nera di Gonnos, Nera di Villacidro, Pizz’e Carroga, Nera di Oliena, Semidana, Tonda di Cagliari.
Gli oli sardi hanno caratteristiche di grande complessità e normalmente si presentano con note di fruttato verde di livello intenso.
La superficie olivetata regionale raggiunge i 30.413 ettari con la presenza di 119 frantoi, operanti esclusivamente con il sistema continuo integrale. La produzione per la campagna olearia 2016/2017 è stata di 3.063 tonnellate.


I dati I dati statistici riportati nei paragrafi dedicati alle si riferiscono alle stime di:
Marco Oreggia, Flos Olei 2017; Stime Ismea su dati Agea al 15 Febbraio 2017 (elaborazioni su dichiarazioni frantoi);
National Institute of Statistics, Service Institute for the Agricultural and Food Market on data from the Agency for Agricultural Payments.


Contatti Unione
È POSSIBILE CONTATTARE L'UNIONE
Presso: Sig. Antonio Giordo - Unioncamere Sardegna
Tel: +39 070.659252
Fax: +39 070.659252
E-mail: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.